via Grazia Deledda, 7
Pistoia
Italy
51100
Itlia
Posizionare un sito web: gli elementi principali di Google Analytics da tenere in considerazione – do you speak web

Posizionare un sito web: gli elementi principali di Google Analytics da tenere in considerazione

Posizionare un sito web: gli elementi principali di Google Analytics da tenere in considerazione

Le metriche web sono parametri importanti per analizzare il successo di un sito web e del suo posizionamentp, per questo Google Analytics è uno strumento fondamentale che deve essere usato in ogni sua potenzialità.

Da dove provengono i visitatori? Il tuo sito riceve il traffico da una varietà di fonti. Il traffico organico dai motori di ricerca è solo un singolo canale tra molti altri.

Quali sono le pagine del tuo sito più popolari? Per avere un sito web che funziona è necessario fornire contenuti utili per i visitatori.

Quanti visitatori di ritorno hai? La maggior parte dei visitatori non convertirà alla prima visita. La maggior parte tornerà molte volte prima di prendere la decisione di acquistare.

Quali aree del sito convertono meglio? Devi sapere quali pagine generano il maggior numero di conversioni.

Ci sono segnali preoccupanti nella performance del sito? Il tuo sito dovrebbe apparire e funzionare bene. Ma ci potrebbero essere anche alcuni problemi di base che influenzano le prestazioni.

Filippo Jatta, di JFactor , ci spiega come funziona Analytics e come utilizzarlo per analizzare le proprie visite, cominciando dalle basi.

La parola a Filippo!

Web Analytics: impara ad analizzare il tuo sito con Google Analytics

Google Analytics è uno strumento di analisi che genera statistiche dettagliate del tuo sito web sulle:

  • prestazioni
  • il traffico
  • le fonti di traffico
  • il pubblico
  • le conversioni
  • e molto altro.

Si tratta di uno degli strumenti più utilizzati dai SEO di tutto il mondo che lo usano per monitorare le loro prestazioni.

È molto facile da implementare e utilizzare, e ti fornisce importanti dati di analisi.

Metriche base di Google Analytics

C’è un vero e proprio mondo di informazioni generate da Google Analytics. All’inizio tuttavia, ti consiglio di concentrarti su quanto segue:

-Numero delle visite

Il traffico è di gran lunga la metrica più importante da monitorare. Ti può indicare l’autorità e popolarità del tuo sito web nel tuo settore. È un dato che comunque non deve essere considerato in modo isolato. Ci sono molti fattori che possono anche influire sul volume di traffico ricevuto e che riguardano la sua qualità.

-Pagine/sessione

Rappresenta il numero medio di pagine visualizzate durante una visita al nostro sito. Mentre il numero di visite indica le visite nel sito, la quantità di pagine visitate fornisce indicazioni sulla qualità delle informazioni che cercano i visitatori. Se, per esempio, la maggior parte dei visitatori lascia il sito dopo la visualizzazione di una sola pagina, ci potrebbe essere un problema con il contenuto. Allo stesso modo, se visitano troppe pagine prima di raggiungere la pagina di conversione finale, il processo potrebbe essere troppo lungo.

-Durata sessione media

La durata media delle visite degli utenti è un altro segno delle prestazioni del sito. Va comunque considerato solo insieme ad altri fattori, come per esempio il tema/argomento del sito. I lettori potrebbero rimanere meno tempo sul sito di notizie locali, dal momento che lo visitano solo per gli aggiornamenti più recenti. Essi però potrebbero spendere molto più tempo navigando un sito di un hotel per esempio, leggendo le descrizioni delle camere, guardando le foto e cercando i prezzi più economici.

-Frequenza di rimbalzo

La frequenza di rimbalzo è la percentuale di visitatori che hanno visto solo una singola pagina del tuo sito e che sono rimasti su di essa per meno di 30 secondi.

La frequenza di rimbalzo può essere una metrica problematica anche se varia da una pagina all’altra. Alcune pagine contengono così poche informazioni che è impossibile rimanerci per più di 30 secondi. Le pagine chiave del tuo sito però dovrebbero avere un basso bounce rate, idealmente al di sotto del 50%.

La frequenza di rimbalzo è un’indicazione che il contenuto che offri è ciò che gli utenti stavano cercando ed il tuo compito è di invogliarli a cliccare ulteriormente nel sito e prolungare la loro permanenza. Pertanto, analizzando la frequenza di rimbalzo sei in grado di avere informazioni sul rendimento dei contenuti.

Se gli utenti escono subito da una pagina, potrebbe significare che non fornisce le informazioni che stavano cercando.

-Obiettivi

Gli obiettivi in Google Analytics sono un ottimo modo per monitorare i risultati della tua attività. Essi possono essere impostati per monitorare praticamente qualsiasi aspetto delle performance del tuo sito: – conversioni, lead, vendite e molto altro. Gli obiettivi possono essere molto semplici, come il monitoraggio del numero di persone che hanno visitato la pagina dei servizi. Ma si possono anche impostare eventi specifici, ad esempio il numero di persone che atterrano nella tua home page e poi visitano la pagina servizi per stimare la conversione della home page e così via.

Quali sono i report principali in Google Analytics?

Pubblico

Il settore pubblico ti dà una visione complessiva del tipo di persone che visitano il sito. Esso include informazioni quali:

  • il numero di persone che hanno visitato il sito per il periodo specificato
  • il numero di nuovi visitatori e quello dei visitatori di ritorno
  • visualizzazioni della pagina
  • tempo medio sul sito
  • frequenza di rimbalzo

Traffico

Il report del traffico mostra da quali canali provengono i visitatori. Esso comprende ogni singola fonte di traffico verso il tuo sito:

  • motori di ricerca
  • siti referral
  • traffico diretto
  • social media

Ti viene mostrata anche la percentuale di ciascun canale nel tuo traffico.

Contenuti del sito

Ti mostra da quali pagine i visitatori sono entrati nel tuo sito web. Esso indica non solo che le pagine sono popolari ma anche che gli argomenti sono popolari. Se un determinato post riceve un sacco di traffico (e il traffico non rimbalza), forse vale la pena di creare più contenuti sul tema, che vanno più in profondità e forniscono informazioni più dettagliate.

Conversioni

Infine, ci sono sicuramente sul tuo sito alcune azioni che desideri che i visitatori compiano, come ad esempio iscriversi alla tua newsletter, richiedere informazioni su un servizio, ordinare un prodotto e così via. Si tratta di conversione sul sito e questo rapporto è in grado di mostrare, quando, dove e come è accaduto. Devi impostare tu gli obiettivi che desideri monitorare.Ti può anche aiutare ad individuare se c’è un problema, se nonostante il traffico non riesci ad ottenere nessuna conversione sul sito.

Conclusione

Queste sono solo alcune delle opzioni di base disponibili in Google Analytics. Una volta familiarizzato con questo strumento, scoprirai rapidamente una grande varietà di altre informazioni e di web analytics prontamente disponibili. Questi dati essenziali però sono sufficienti a stabilire le prestazioni del tuo sito web e ottenere dati essenziali per migliorare le performance.

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *