via Grazia Deledda, 7
Pistoia
Italy
51100
Itlia
Web Agency | Digital Marketing | DoYouSpeakWeb Agency

COSA PENSANO I NOSTRI CLIENTI DI NOI

Abbiamo un’azienda che vende e noleggia luminarie natalizie e per eventi in Toscana. Eravamo scettici riguardo alla riuscita di campagne web marketing per promuovere i nostri prodotti e serivizi, ma siamo aperti alle novità. Ci sono voluti alcuni mesi e qualche notte insonne, ma abbiamo lavorato in team, avvalendosi della consulenza dello staff di consulenti di Do You Speak Web?, e i risultati attesi sono arrivati, in termini di vendite e richieste di preventivi. Emanuele Scamorri

Socio, Mixar S.r.l.

Ho tre studi medici, sparsi tra il Veneto e la Toscana, dove pratico servizi al paziente. Do You Speak Web ha curato, assieme a me, i contenuti del mio blog e della mia pagina di Facebook. Il riscontro in termini di clienti che hanno apprezzato le iniziative intraprese c’è stato, come pure nuovi clienti mi hanno trovato su Google a partire dai miei articoli informativi e, successivamente, mi hanno chiamato per fissare un appuntamento. Una grande soddisfazione è stato il contatto ricevuto dalla rivista Glamour che, volendo intervistare un iridologo, ha trovato me tra le prime posizioni di Google e ha deciso di chiamarmi e pubblicare miei contributi: ancora più visibilità e persone che hanno scelto i miei servizi al paziente! Ludovica Fedi

Medico Fitoterapeuta e Iridologa, Libero Professionista

NEWS DAL NOSTRO BLOG

Posizionare un sito web: gli elementi principali di Google Analytics da tenere in considerazione

Le metriche web sono parametri importanti per analizzare il successo di un sito web e del suo posizionamentp, per questo Google Analytics è uno strumento fondamentale che deve essere usato in ogni sua potenzialità. – Da dove provengono i visitatori? Il tuo sito riceve il traffico da una varietà di fonti. Il traffico organico dai motori di ricerca è solo un singolo canale tra molti altri. – Quali sono le pagine del tuo sito più popolari? Per avere un sito web che funziona è necessario fornire contenuti utili per i visitatori. – Quanti visitatori di ritorno hai? La maggior parte dei visitatori non convertirà alla prima visita. La maggior parte tornerà molte volte prima di prendere la decisione di acquistare. – Quali aree del sito convertono meglio? Devi sapere quali pagine generano il maggior numero di conversioni. – Ci sono segnali preoccupanti nella performance del sito? Il tuo sito dovrebbe apparire e funzionare bene. Ma ci potrebbero essere anche alcuni problemi di base che influenzano le prestazioni. Filippo Jatta, di JFactor , ci spiega come funziona Analytics e come utilizzarlo per analizzare le proprie visite, cominciando dalle basi. La parola a Filippo! Web Analytics: impara ad analizzare il tuo sito con Google Analytics Google Analytics è uno strumento di analisi che genera statistiche dettagliate del tuo sito web sulle: prestazioni il traffico le fonti di traffico il pubblico le conversioni e molto altro. Si tratta di uno degli strumenti più utilizzati dai SEO di tutto il mondo che lo usano per monitorare le loro prestazioni. È molto facile da implementare e utilizzare, e ti fornisce importanti dati di analisi.... read more

Che cos’è una landing page

Una landing page, a volte chiamata pagina di atterraggio, è la pagina web su cui i visitatori arrivano, dopo aver compiuto una ricerca online ed aver fatto clic sul link venuto fuori nella pagina dei risultati dei motori di ricerca (SERP), ed è il punto di arrivo di ogni campagna marketing online. Una landing page può essere la prima pagina di un sito web che è stato pubblicizzato nella pagina dei risultati dei motori di ricerca tramite AdWords, oppure provenire da uno dei risultati organici della query di ricerca. Questa pagina contiene in genere informazioni specifiche, di solito il contenuto rimanda direttamente alle parole chiave ricercate, oppure contiene proprio in sé, nel testo della pagina, le parole chiave oggetto della ricerca. Ci sono due tipi di landing page, quelle transazionale e le pagine di riferimento. Le pagine transazionali sono pagine di atterraggio che incoraggiano un visitatore a completare una transazione di qualche tipo, come ad esempio la compilazione di un modulo, o un acquisto, interagendo direttamente con tutti gli elementi della pagina che ovviamente devono favorire l’operazione richiesta. Una pagina di riferimento invece ha come suo obiettivo di spingere il visitatore, che ha cliccato su un link poiché ricercava informazioni di un certo tipo, a proseguire la navigazione, e quindi generare ulteriori clic sul sito. Queste informazioni possono includere testo, immagini, grafica, suoni, collegamenti o altri elementi che riguardano i prodotti e servizi dell’azienda. Lo scopo di questi due tipi di pagine di atterraggio è lo stesso, ottenere dal visitatore una conversione, che può significare un potenziale o nuovo cliente. Ogni pagina che viene indicizzata da un motore di... read more

Cos’è l’inbound marketing

L’inbound marketing è una strategia di marketing online che si basa sulla creazione di contenuti web di qualità per attirare i potenziali clienti e spingerli ad interessarsi ai prodotti dell’azienda. Questa tipologia di marketing cerca di rendere più facile per i clienti, che sono già attivamente alla ricerca sul web di beni e servizi, trovare quello che un’azienda può offrire. Esempi di contenuti e strategie di inbound marketing includono blog, foto, infografica, video, podcast, presentazioni, e-book, white paper, newsletter, webinar, ottimizzazione dei motori di ricerca (SEO) e social media marketing. Il termine è stato coniato da HubSpot nel 2005. L’inbound marketing si rivolge ai clienti attraverso piattaforme online come blog, social media e motori di ricerca e ha lo scopo di creare contenuti che portino traffico organico verso il sito web di un’azienda. Uno dei modi principali in cui si genera il traffico è attraverso l’uso di link in entrata che massimizzano la visibilità dei contenuti sui motori di ricerca, aumentando il posizionamento nei risultati di ricerca. L’inbound marketing permette alle aziende di risparmiare molti soldi e comunque di puntare lo stesso su una strategia vincente di marketing, si rinuncia di fatto alle vecchie tecniche del marketing dell’interruzione o cosiddetto outbound marketing per raggiungere potenziali lead caratterizzato dalle chiamate a freddo, spot radio e tv, mailing list, etc. Qui ti riporto solo alcuni esempi dei tipi di metodi di marketing che possono essere considerati inbound. La creazione di contenuti Se stai creando articoli, guide, white paper, o altri contenuti, anche questa è una forma di inbound marketing. Non solo questi contenuti rendono più probabile che qualcuno troverà la tua... read more

Per informazioni e richieste

Scriveteci!